I veri barbari?siamo?noi

immigrazione300Approvato definitivamente dal Senato (con voto di fiducia chiaramente!) il disegno di legge sulla sicurezza elaborato dalle grandi menti, ricche di umanesimo, che governano l’ex Belpaese.
“Una legge chiesta dal popolo!”, hanno tenuto a precisare. E nonostante gli inviti alla ragionevolezza provenienti da pi? parti ed in particolar modo dal mondo cattolico, loro hanno tirato dritto.? stato cos? introdotto il reato di immigrazione clandestina, ? stata istituita la tassa per il permesso di soggiorno e per il suo rinnovo, sono state autorizzate le ronde dei cittadini ed oggi viene impedito, nei fatti, agli immigrati irregolari, l’accesso ai pubblici servizi. Insomma, per intenderci, non potranno sposarsi n? iscrivere i propri figli all’anagrafe.

Bel risultato, vero? Ora l’Italia ? pi? sicura. Ma che c’entra, dico io, l’accesso ai diritti fondamentali e dunque la dignit? umana con la sicurezza?
L’altro giorno mi ha cercato un parroco di Roma per chiedermi di ospitare un ragazzo africano tossicodipendente in comunit?. Che faccio, gli chiedo il permesso di soggiorno?
E con Rascid cosa faccio? Dopo averlo tirato fuori dal carcere, averlo disintossicato, dopo un anno di comunit? fatto di impegno, attenzione, formazione e lavoro duro degli educatori, cosa faccio? Lo metto alla porta perch? non ha il permesso di soggiorno? Come stanno gi? facendo in alcune case italiote dove datori di lavoro impauriti stanno mettendo alla porta donne straniere che fino ad oggi hanno avuto cura di bambini e anziani?
Per non dire di quelli che non le accompagnano in ospedale in caso di infortunio o di malattia, per paura delle conseguenze.
Questa equazione “immigrati irregolari uguale criminali” ? immorale e indegna per un Paese civile come il nostro. L’invasione dei barbari alle porte ? un motivetto ideogico e populista buono per la Lega e per chi ? poco avvezzo all’uso del cervello. I veri barbari stiamo diventando noi, in preda alla paura, all’ossessione dell’uomo nero, chiusi nei confronti degli altri e del futuro.
“Porter? molti dolori e difficolt? a persone che, gi? per il fatto di essere irregolari, si trovano in situazioni di precariet?. Cos? si ? espressa la Chiesa, attraverso il Pontificio consiglio per la pastorale dei migranti, di fronte a questa vigliaccata berlusconiana (? vigliacco chi infierisce contro i deboli, giusto?).
Avere una vasta maggioranza elettorale non autorizza comunque nessuno a calpestare la dignit? dell’uomo. Soprattutto quando si tratta di persone deboli. Gli italiani hanno perso la capacit? di indignarsi e si nutrono avidamente della Parola di Silvio, aiutati certamente dai suoi ministri locali che attraverso politiche illuminate fanno delle nostre citt? luoghi di grande civilt?!
Ma… adda passa’ a nottata…

0

Lascia un commento